20070422

La Via Sacra


La tensione il giorno prima della gara è alta. Un mese di preparativi a questa granfondo, è il minimo, sai che chiederà tutto te stesso, non puoi improvvisarla e soprattutto non vuoi rinunciare a tagliare il traguardo. La partenza ha visto più di 800 partecipanti da tutta Italia; l’evento, giunto alla decima edizione, fa parte del “Circuito MTB Parchi Regione Lazio” e del ”Kia Rampitur d’Italia” e il CasamarcianoMTB vuole portare i suoi colori sulla famosa “Via Sacra”, con gli atleti Attilio Martino, Gianluca Corcione e Lorenzo Romano. I percorsi di gara erano due: uno lungo da 61 Km con 1600mt di dislivello e uno corto da 47,5Km e 1200mt di dislivello. Identici nei primi 30Km dove si affrontava “La Via Sacra” (GPM - salita di 2,5Km in basolato romano con pendenza media 11% max 22%), numerose variazioni di ritmo, single track e discese tecniche utilizzate dai bikers della zona amanti del downhill; i percorsi si riunivano sulla terza salita con un tratto di 3Km in cresta e la discesa “La Direttissima” che riporta verso l’agriturismo Iacchelli, campo base, dove alle 10.00 in punto il serpentone dalle oltre mille ruote artigliate aveva salutato l’organizzazione e gli spettatori. Questa gara lascia il segno, vuoi che sia per la giornata magnifica piena di sole, il numero di partecipanti; vuoi che sia per la particolarità del percorso, ancora più duro di due anni fa, quando la pioggia rendeva tutto fango; oppure per la sveglia che alle 5:30 di mattina ti dice forza anche se hai dormito poco… vuoi che lascia il segno, perché a 15 km dal traguardo cadi sulla ghiaia e subito ti rialzi per arrivare dolorante al traguardo… perché questa gara prima di tutto era da terminare divertendosi, senza aspirazioni di vittoria; la nostra vittoria era già terminare tutto il percorso e stare immersi nel verde insieme a centinaia di bikers pronti a scherzare, ridere… pedalando pedalando.

Nessun commento: